Venerdì 27 marzo, alle ore 18:00, Papa Francesco ha presidiato un momento di preghiera sul sagrato della Basilica di San Pietro, con la piazza vuota.
Il Pontefice ha invitato tutti a partecipare spiritualmente, attraverso i diversi mezzi di comunicazione, per ascoltare la Parola di Dio, elevare una supplica in questo tempo di prova e adorare il Santissimo Sacramento. Al termine della Celebrazione il Santo Padre ha impartito la Benedizione “Urbi et Orbi”, a cui è stata annessa la possibilità di ricevere l’indulgenza plenaria.
È stato un momento unico straordinario di preghiera in tempo di pandemia durato circa un’ora. Nei pressi del cancello centrale della Basilica Vaticana sono stati collocati l’immagine della Salus Populi Romani e il Crocifisso di San Marcello.
Dopo l’ascolto della Parola di Dio, Papa Francesco ha tenuto una meditazione.
Il Santissimo Sacramento è esposto sull’altare collocato nell’atrio della Basilica Vaticana.
Dopo la supplica, è stato pronunciato il rito della Benedizione eucaristica “Urbi et Orbi”. Il Cardinale Angelo Comastri, Arciprete della Basilica di San Pietro, ha pronunciato la formula per la proclamazione dell’indulgenza.