Strutture

CENTRO DIURNO SOCIO-EDUCATIVO - ART. 52 R.R. N 4/2007

Il Centro Diurno Socio-Educativo è struttura di prevenzione e recupero aperta a tutti i minori che, attraverso la realizzazione di un programma di attività e servizi socio-educativi, culturali, ricreativi e sportivi, mira in particolare al recupero dei minori con problemi di socializzazione o esposti al rischio di emarginazione e di devianza o diversamente abili.
Il Centro rivolge la propria attività alla totalità dei minori residenti nel territorio di riferimento, al fine di promuoverne l’integrazione sociale e culturale, offre sostegno, accompagnamento e supporto alle famiglie ed opera in stretto collegamento con i Servizi Sociali dei Comuni e con le Istituzioni Scolastiche, nonché con i servizi delle comunità educative e delle comunità di pronta accoglienza per minori. I Centri della Cooperativa Solidarietà sono iscritti al Catalogo dell’Offerta di Servizi rivolti ai Minori ed è possibile accedervi attraverso i Buoni di Servizio della Regione Puglia. Le famiglie, per le procedure di adesione ai Buoni, potranno rivolgersi ad uno Sportello dedicato, attivato dalla Cooperativa nei Centri.

Centro Diurno Socio-Educativo “La Locomotiva” – Binetto (BA)

Il Centro si trova a Binetto, Strada Provinciale per Sannicandro s.n.c. E’ iscritto e autorizzato con Atto n. 418 del 13.05.2011 nel Registro Regionale delle Strutture e dei Servizi autorizzati all’esercizio delle attività socio assistenziali destinate ai minori della Provincia di Bari.

Centro Diurno Socio-Educativo “Strade Nuove” – San Cesario di Lecce (LE)

Il Centro si trova a San Cesario di Lecce, in via Sicilia. Iscritto nel Registro delle Strutture e dei Servizi autorizzati all’esercizio delle attività destinate ai minori del Centro Socio-Educativo diurno (art.52 R.R.). Determinazione n. 739 del 06/08/2014; Autorizzata al Funzionamento con Atto n.12 del 22/05/2014.

CENTRO DIURNO SOCIO-EDUCATIVO E RIABILITATIVO - ART.60 R.R. N.4/2007

Il Centro Diurno Socio-Educativo e Riabilitativo è una struttura socio-assistenziale a ciclo diurno finalizzata al mantenimento e al recupero dei livelli di autonomia della persona e al sostegno della famiglia. È destinato a soggetti diversamente abili, anche psico-sensoriali, con notevole compromissione delle autonomie funzionali, che necessitano di prestazioni riabilitative di carattere sociosanitario. Il Centro pianifica le attività diversificandole in base alle esigenze dell’utenza e tutte le attività sono aperte al territorio e organizzate attivando le risorse della comunità locale.

Le attività organizzate nel Centro sono:

  • attività educative indirizzate all’autonomia;
  • attività di socializzazione ed animazione;
  • attività espressive, psico-motorie e ludiche;
  • attività culturali e di formazione;
  • prestazioni sociosanitarie e riabilitative.

I Centri della Cooperativa Solidarietà sono iscritti al Catalogo dell’Offerta di Servizi rivolti ad Anziani e Disabili ed è possibile accedervi attraverso i Buoni di Servizio della Regione Puglia. Le famiglie, per le procedure di adesione ai Buoni, potranno rivolgersi ad uno Sportello dedicato, attivato dalla Cooperativa nei Centri.

Centro Diurno Socio-Educativo e Riabilitativo “Solidarietà” – Corato (BA)

Il Centro si trova a Corato tra le vie Santa Maria, Fausto Coppi e Azzariti. Iscritto con Atto n. 630 del 21/09/2010 nel Registro Regionale delle Strutture e dei Servizi autorizzati all’esercizio delle attività Socio-Assistenziali, destinate a persone diversamente abili.

Centro Diurno Socio-Educativo e Riabilitativo “La Locomotiva” – Binetto (BA)

Il Centro si trova a Binetto, Strada Provinciale per Sannicandro s.n.c. Iscritto nel Registro Regionale delle strutture e dei Servizi per Disabili con Atto Dirigenziale n. 636 del 04/07/2011.

Centro Diurno Socio-Educativo e Riabilitativo – Lecce

Il Centro si trova a Lecce, in Via Vecchia Carmiano, presso immobile in comodato d’uso dell’Ambito Territoriale Sociale di Lecce. Gestito in ATI con la Cooperativa Emmanuel Servizi Sanitari di Lecce, dal 02/07/2018.

CENTRO SOCIALE POLIVALENTE PER DIVERSAMENTE ABILI - ART. 105 R.R. N.4/2007

Il Centro Sociale Polivalente per diversamente abili è una struttura aperta alla partecipazione, anche non continuativa di diversamente abili, con bassa compromissione delle autonomie funzionali, alle attività ludico-ricreative e di socializzazione e animazione, in cui sono garantite le prestazioni minime connesse alla organizzazione delle suddette attività, ai presidi di garanzia per la salute e l’incolumità degli utenti durante lo svolgimento delle attività del Centro.
Gli interventi e le attività all’interno e all’esterno del Centro consentono di contrastare l’isolamento e l’emarginazione sociale delle persone diversamente abili, di mantenere i livelli di autonomia della persona, di supportare la famiglia.
Il Centro si caratterizza per l’offerta di una pluralità di attività ed interventi, diversificati in base alle esigenze degli utenti diversamente abili e delle loro famiglie, con una particolare attenzione all’apertura verso il territorio. Nello specifico si organizzano attività educative indirizzate all’autonomia; attività di socializzazione e animazione, anche sul territorio; attività espressive, psico-motorie e ludiche; attività culturali e di formazione; attività di laboratorio ludico-espressivo e artistico; somministrazione dei pasti; servizio trasporto.
Il Centro è iscritto al Catalogo dell’Offerta di Servizi rivolti ad Anziani e Disabili ed è possibile accedervi attraverso i Buoni di Servizio della Regione Puglia. Le famiglie, per le procedure di adesione ai Buoni, potranno rivolgersi ad uno Sportello dedicato, attivato dalla Cooperativa nei Centri.
Il Centro si trova a Lecce, in Via Vecchia Carmiano, presso immobile in comodato d’uso dell’Ambito Territoriale Sociale di Lecce. Gestito in ATI con la Cooperativa Emmanuel Servizi Sanitari di Lecce, dal 02/07/2018.

CENTRO SOCIALE POLIVALENTE PER ANZIANI - ART.106 R.R. N.4/2007

Il Centro Sociale Polivalente per anziani è una struttura aperta alla partecipazione, anche non continuativa, di anziani autosufficienti, ad attività ludico-ricreative e di socializzazione e animazione. Gli interventi e le attività organizzate all’interno e all’esterno del Centro consentono di contrastare l’isolamento e l’emarginazione sociale delle persone anziane, di mantenere i livelli di autonomia della persona, di supportare la famiglia.
Il Centro organizza le proprie attività diversificandole in base alle esigenze dell’utenza e sempre di concerto con i Servizi Sociali Comunali. Sono previste attività educative indirizzate all’autonomia, attività di socializzazione e animazione, attività espressive, psico-motorie, attività ludiche e ricreative, attività culturali e occupazionali, segretariato sociale, attività a garanzia della salute degli utenti, attività di laboratorio ludico-espressivo e artistico, organizzazione di gite e uscite.
Il Centro si trova ad Alberobello, in C.da Popoleto. Autorizzato con Determinazione del Responsabile del Servizio – Numero 288 del 16-11-2016. N. Reg. Generale 1111 del Comune di Alberobello.

CENTRO POLIVALENTE D’INFORMAZIONE E RELAZIONE CON IL PUBBLICO “PEPPINO IMPASTATO”

Il Centro Polivalente di Informazione e Relazione con il Pubblico, è un servizio rivolto all’intera cittadinanza e prevede attività di comunicazione, scambio e condivisione di impressioni, informazioni, esperienze e idee. In collaborazione con la rete territoriale, vengono organizzati
attività laboratoriali, eventi culturali, mostre, concerti, spettacoli teatrali, cineforum, ecc.
L’Aula Didattica è utilizzata per Corsi di Formazione.
Il Centro si trova a Noci, in Via Gabrieli 40. Autorizzato al funzionamento dal Comune di Noci con Contratto Rep. N. 883/2017.

CENTRO DI ASCOLTO PER LE FAMIGLIE (CAF) – ART. 93 R.R. 4/2007

Il Centro di Ascolto per le Famiglie mira a promuovere il benessere dell’intero nucleo familiare.
Offre sostegno ai genitori e accompagna le famiglie nel loro percorso di crescita, progettando e attivando interventi volti alla promozione del benessere psicosociale dei singoli e delle famiglie, in una prospettiva di prevenzione primaria e secondaria.
Il servizio di sostegno alla famiglia e alla genitorialità interviene in maniera specifica sostenendo la coppia, il nucleo familiare e ogni singolo componente nella fase del ciclo vita, facilitando la formazione di un’identità genitoriale, finalizzata ad una scelta consapevole e responsabile della maternità e della paternità, favorendo la capacità dei genitori di relazionarsi con gli altri e con l’ambiente circostante, stimolando la capacità di organizzazione e l’autonomia di ognuno, nonché l’elaborazione e la conduzione di propri progetti di vita in armonia con il proprio ruolo genitoriale. I servizi presenti nel CAF sono Consulenza e sostegno psico-sociale, Consulenza e sostegno educativo, Mediazione familiare, Gruppi di Auto-Mutuo-Aiuto, Spazio Neutro, Interventi finalizzati alla conoscenza e all’utilizzo delle risorse sociali, sanitarie, culturali e ricreative presenti sul territorio, Interventi di supporto educativo a minori BES/DSA o in situazioni di particolare marginalità e devianza, Attività Laboratoriali.
Il Sostegno psico-sociale ed educativo consente di definire interventi finalizzati al superamento delle condizioni di disagio ed emarginazione e individuare strategie operative funzionali.
La Mediazione familiare si rivolge alle coppie per riorganizzare le relazioni familiari in presenza di una volontà di separazione e/o di divorzio, salvaguardando la responsabilità genitoriale individuale nei confronti dei figli.
Lo Spazio Neutro è un luogo che tutela il minore nel suo diritto di mantenimento della relazione con i propri genitori non affidatari e, nel contempo, facilita e sostiene la relazione minori-genitori.
Il Centro si trova a Grumo Appula, in Via Verdi. Autorizzato con Determina numero 100 del 1-08-2017.

COMUNITÀ SOCIO-RIABILITATIVA - ART. 57 R.R. N. 04/07

La Comunità Socio-Riabilitativa è struttura residenziale socio-assistenziale e sanitaria a carattere comunitario destinata a soggetti maggiorenni, in età compresa tra i 18 e i 64 anni, in situazione di handicap fisico, intellettivo e sensoriale, privi del sostegno familiare o per i quali la permanenza nel nucleo familiare sia valutata temporaneamente o definitivamente impossibile o contrastante con il progetto individuale. La struttura è finalizzata a garantire una vita quotidiana significativa, sicura e soddisfacente a persone maggiorenni in situazione di compromissione funzionale, con nulla o limitata autonomia, e assicura l’erogabilità d’interventi socio-sanitari non continuativi assimilabili alle forme di assistenza rese a domicilio. La comunità socio-riabilitativa si configura come struttura idonea a garantire il “dopo di noi” per disabili gravi senza il necessario supporto familiare.
Le attività previste nella Comunità sono assistenza tutelare diurna e notturna, attività educative indirizzate all’autonomia, attività riabilitative mirate all’acquisizione e al mantenimento delle capacità comportamentali, cognitive ed affettivo-relazionali, attività di socializzazione, somministrazione pasti.
La Comunità si trova a Corato tra le vie Santa Maria, Fausto Coppi e Azzariti. Iscritta nel Registro Regionale delle Strutture e dei Servizi autorizzati all’esercizio delle attività Socio-Assistenziali, destinate ai disabili con Atto n. 358 del 13 maggio 2010.

ASILO NIDO - ART. 53 R.R. N.04/07

L’Asilo Nido è un servizio educativo e sociale di interesse pubblico, aperto a tutte le bambine e i bambini in età compresa tra i 3 e i 36 mesi, che concorre con le famiglie alla loro crescita e formazione, nel quadro di una politica per la prima infanzia e a garanzia del diritto all’educazione, nel rispetto della identità individuale, culturale e religiosa. L’asilo nido costituisce, inoltre, servizio di conciliazione dei tempi di vita e di lavoro delle famiglie, quale strumento a supporto di una migliore organizzazione dei nuclei familiari. L’asilo nido garantisce, inoltre, il diritto all’inserimento e alla integrazione dei bambini diversamente abili.
Il Nido d’infanzia è suddiviso, in base all’età dei bambini, nelle seguenti sezioni: Piccoli o lattanti da 3 a 12 mesi; Medi o semidivezzi da 13 a 23 mesi; Grandi o divezzi da 24 ai 36 mesi. Tale suddivisione consente di creare, attraverso gli educatori e la gestione degli spazi e degli arredi, un ambiente il più possibile corrispondente ai bisogni dei bambini. La programmazione educativa permette l’elaborazione di interventi in funzione delle esigenze di ciascun bambino e la predisposizione delle condizioni più idonee ad uno sviluppo armonico di tutte le dimensioni della personalità, dall’intelligenza all’affettività, dalla socializzazione alla motricità, attraverso l’osservazione, la definizione degli obiettivi e delle attività e l’elaborazione di progetti individualizzati.
Gli Asili Nido della Cooperativa Solidarietà sono iscritti al Catalogo dell’Offerta di Servizi rivolti alla prima infanzia ed è possibile accedervi attraverso i Buoni di Servizio della Regione Puglia. Le famiglie, per le procedure di adesione ai Buoni, potranno rivolgersi ad uno Sportello dedicato, attivato dalla Cooperativa negli asili.

Asilo Nido “Il Piccolo Principe” – Toritto (BA)

L’asilo si trova a Toritto, in via Della Vittoria, 42. Autorizzazione Definitiva al Funzionamento n.70 del 27/12/2013 – Rilasciata dal Comune di Toritto. Iscrizione nel Registro delle Strutture e dei Servizi autorizzati all’esercizio delle attività socio-assistenziali destinate ai minori della struttura “Asilo Nido – Toritto” n. 0075 in data 29 Gennaio 2014.

Asilo Nido “Belvedere” – Corato (BA)

L’asilo si trova a Corato, in via Basento, 4. Autorizzazione Det. Regionale n.832 del 7 Settembre 2017.

CENTRO DI ACCOGLIENZA STRANIERI – POTENZA E MELFI

Centri di Accoglienza Straordinaria (CAS) sono stati immaginati al fine di sopperire alla mancanza di posti nelle strutture ordinarie di accoglienza o nei servizi predisposti dagli Enti Locali, per l’emergenza creata da arrivi consistenti e ravvicinati di richiedenti. Sono nate, pertanto, come servizio temporaneo gestito dal Ministero dell’Interno e dalla Prefettura che affida il servizio a cooperative/società/associazioni in grado di garantire le prestazioni necessarie, previste dai capitolati e dalle leggi, ai migranti arrivati sul territorio. Si tratta di una gestione straordinaria ed emergenziale che ad oggi costituiscono, però, la modalità ordinaria di accoglienza e reggono di fatto il sistema dell’accoglienza.
Agendo con un approccio multisettoriale e avvalendosi di un team di operatori professionisti e di un costante lavoro in collaborazione con Enti Locali, Istituzioni ed Associazioni, al fine di garantire la qualità degli interventi e dei servizi quali il sostegno socio-psicologico, il supporto medico e infermieristico, l’orientamento legale, la mediazione linguistica-culturale, l’orientamento al lavoro e l’insegnamento della lingua italiana.
Il Centro è aperto per 365 giorni l’anno; i migranti rimangono per il tempo necessario affinché la commissione territoriale competente esamini le domande di asilo e accolga la richiesta di protezione internazionale; nel frattempo garantisce l’alloggio, i pasti, l’assistenza legale e sanitaria,
l’interprete, i servizi psico-sociali e l’insegnamento di base della lingua italiana alle persone immigrate. Attualmente la Cooperativa Solidarietà gestisce, sul Territorio Lucano, in particolare nella provincia di Potenza, due centri di accoglienza per richiedenti asilo.

Melfi – Centro di Pronta Accoglienza Comunità Alloggio – e contestualmente Help Center

Potenza – Centro di Accoglienza Straordinaria per immigrati

Accordo quadro con la Prefettura di Potenza

SISTEMA DI PROTEZIONE PER RICHIEDENTI ASILO E RIFUGIATI (SPRAR)

Il Sistema di Protezione per Richiedenti Asilo e Rifugiati (SPRAR) è costituito dalla rete degli Enti Locali che, per la realizzazione di progetti di accoglienza integrata, accedono, nei limiti delle risorse disponibili, al Fondo Nazionale per le Politiche e i Servizi dell’Asilo. A livello territoriale, gli Enti Locali, con il supporto delle realtà del terzo settore, garantiscono interventi di “accoglienza integrata” che superano la sola distribuzione di vitto e alloggio, prevedendo in modo complementare anche misure di informazione, accompagnamento, assistenza e orientamento, attraverso la costruzione di percorsi individuali di inserimento socio-economico.
I progetti SPRAR provvedono alla realizzazione di attività di accompagnamento sociale, finalizzate alla conoscenza del territorio e all’effettivo accesso ai servizi locali, fra i quali l’assistenza socio-sanitaria. Sono inoltre previste attività per facilitare l’apprendimento dell’italiano e l’istruzione degli adulti, l’iscrizione a scuola dei minori in età dell’obbligo scolastico, nonché ulteriori interventi di informazione legale sulla procedura per il riconoscimento della protezione internazionale e sui diritti e doveri dei beneficiari in relazione al loro status.
Obiettivo dello SPRAR è quello di accompagnare ogni singola persona accolta lungo un percorso di riconquista della propria autonomia, attraverso progetti territoriali che completano l’accoglienza integrata con servizi volti all’inserimento socio-economico delle persone.
Sede: Comune di Toritto (BA)